giovedì 17 luglio 2014

i bambini di Rafah





il 16 luglio
ho aperto il giornale in treno

vicino a me c'era una bimba azzurrissima
turisti anglosassoni
adesso chissà quella bimba dov'è
certo è che è ancora viva
-è perlomeno molto probabile-

invece, tornando al mio giornale
fissandomi sulle foto dalla striscia di Gaza
non potevo sapere se quei bambini fossero ancora vivi
se il loro sguardo nell'obiettivo
non fosse un malvagio epitaffio

mi sembra un sadico tris con insufficienza di "X" e "O"
che sembra patto ma c'è un perdente fuori concorso

il 17 ho chiuso il giornale e sulla scrivania c'erano questi disegni

Nessun commento:

Posta un commento